Il Mondo di Sofia: outstanding or overrated? Scopriamolo analizzando!

Il mondo di Sofia filosofo

In questo articolo recensisco brevemente “Il mondo di Sofia”, un romanzo del filosofo norvegese Jostein Gaarder! Avvertenza: non saranno presenti spoiler massicci ed espliciti sulla trama!

Questo libro a mio parere ha un effetto altamente straniante, angosciante! Ha la capacità di lasciarti di stucco, di farti perdere ogni certezza, di non dare nulla per scontato, di metterti in preda ad una delirante crisi esistenziale. Tale effetto per i più potrebbe sembrare negativo e problematico. Si tratta però di sensazioni assai particolari, sensazioni che del resto (come già analizzato del resto nell’articolo qui linkato) sono per Aristotele fondamentali per la nascita della necessità della filosofia come risposta all’angoscia ed allo straniamento! Il mondo di Sofia è un’opera assolutamente poliedrica e difficile da rinchiudere in una categoria ferrea ed univoca!

Giallo?Fantasy? Manuale? Il Mondo di Sofia come chimera!

Durante la lettura dell’opera, sono stato messo davvero in difficoltà nel categorizzare questo racconto. Come potrei mai definirlo? A tratti è un manuale, che ricorda un classico manuale di filosofia delle superiori. A tratti mi pare un racconto giallo molto avvincenti, a tratti diventa fantasy fino all’assurdo. Tutto questo in maniera decisamente inaspettata, spiazzante ed imprevedibile. Sembra quindi che questo libro sia come il divenire di nietzschiana memoria: privo di prevedibilità ed angosciosamente vivo. Data una pagina, è assai arduo immaginare cosa potrebbe succedere la pagina successiva! Le sorprese sono dietro l’angolo, niente in questo libro è quello che sembra. Tutto questo è a mio parere funzionale per quello che a mio avviso è un grande tema dell’opera.

Quindi, come definire “il mondo di Sofia”? Giallo?Fantasy? Manuale? Forse è tutti e 3, forse nessuno dei 3. Sembra un paradosso, una contraddizione fatta opera! Ma alla fine, che importa saperlo o non saperlo categorizzare: non è alla fine il categorizzare uno sminuire dell’unicità di alcunché? Ai posteri l’ardua sentenza!

Incipit de “Il mondo di Sofia”!

Sofia è una ragazzina norvegese di 15 anni. All’improvviso mentre torna da scuola trova delle lettere misteriose: una di esse è anonima e contiene delle domande filosofiche, l’altra viene invece dal Libano ed è indirizzata ad un’altra ragazzina, di nome Hilde. Queste diverse lettere faranno scaturire due filoni narrativi inizialmente autonomi, che andranno però ad intrecciarsi in maniera assai curiosa e sconvolgente! Uno dei due filoni, che parte dalla prima lettera ricevuta, è costituita da un corso di filosofia per corrispondenza offerto alla giovane da un misterioso prof di Filosofia! La seconda costituirà poi un mistero dai tratti assai problematici: quello di un certo Albert Knag, inviato ONU in Libano che manda lettere a Sofia al posto di mandarle direttamente alla figlia! Queste trame si intrecceranno in maniera assai complessa ed intricata. La parola d’ordine per leggere questo libro: nulla è come sembra! Ho provato ad ipotizzare 100 ipotesi diverse nel corso nel corso della lettura, su quale fosse il mistero di queste lettere e di Albert Knag! Bene, nessuna di queste era quella giusta!

Per non rovinare la scoperta ovviamente non posso aggiungere altro. Aggiungo però che la parte esplicativa del libro, nella quale il prof introduce Sofia alla scoperta della filosofia, non è affatto estemporanea o estranea al resto della trama: è anzi spesso la chiave per andare a disvelare i vari misteri!

Breve commento alla parte manualistica

Come detto, parte consistente del Mondo di Sofia è costituito da una spiegazione della storia della filosofia che il professore rivolge alla piccola Sofia. Ovviamente, non è e non pretende essere una spiegazione troppo approfondita o tecnica della storia della filosofia. Riesce però a mio avviso a sintetizzare e spiegare i pensatori vari senza mai banalizzare troppo il loro pensiero. Tale compito non è per nulla semplice, ma secondo me Gaarder ci riesce in maniera quasi impeccabile! Il fatto che abbia insegnato la materia a livello accademico lo ha sicuramente aiutato, e non poco! L’insegnamento poi nel corso del libro si sviluppa anche in modalità molto eterogenee: alcuni argomenti vengono presentati in forma di monologo, altri argomenti sono invece affrontati dialetticamente, come se fosse un dialogo platonico! Tale varietà permette all’opera di avere un tocco di frizzante freschezza, che a mio avviso non guasta mai! Ovviamente, per chi non avesse grandi conoscenze di storia della filosofia ad alti livelli questo librò sicuramente sarà una miniera di informazioni.

Non risulta però a mio avviso noioso per chi dovesse già conoscere tali argomenti: si tratta infatti secondo me di un’esposizione non troppo semplicistica, è stata invece una sorta di ripasso molto piacevole!

Il messaggio

Il messaggio del mondo di Sofia è per me filosoficamente molto profondo ed esplicito. L’autore intende affrontare una grande apologia della filosofia e dell’importanza dell’essere filosofi, di avere un approccio filosofico alla vita. Vuole indurci ad avere curiosità, a non adagiarci sugli allori, di non dare nulla per scontato. Il fatto che in questo romanzo nulla sia come sembra aiuta decisamente la veicolazione di questo messaggio. Il romanzo è spiazzante ed angosciante perché vuole esserlo! Vuole demolire le tue certezze, vuole farti pensare alla tua esistenza in maniera problematica: nella maniera tipica della filosofia! Qui non posso spiegare come e perché, ma la narrazione è assai spiazzante e straniante perché diventa in corso d’opera meta-narrazione , ma non solo: diventa in un certo senso anche meta meta-narrazione. Come detto prima, in questo libro nulla è come sembra!

Conclusione

A mio avviso, se siete persone curiose , “Il mondo di Sofia ” è proprio l’opera che fa per voi!

Se vi è piaciuta la recensione e vi piacciono i miei contenuti, se voleste acquistare il libro ad un prezzo scontato seguendo questo link mi dareste un grande supporto! In ogni caso, un abbraccio dal vostro Mattia! Al prossimo articolo!

Vi piacciono le recensioni? Vi consiglio questa recensione di Mattia Tessaro!


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

Una risposta a “Il Mondo di Sofia: outstanding or overrated? Scopriamolo analizzando!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.